Alpine vice-campione nelle gare in Bahrain

Alpine vice-campione nelle gare in Bahrain

L'Alpine Elf Endurance Team si è assicurato il quinto podio della stagione con il terzo posto nelle 8 Ore del Bahrain. Grazie a questo risultato e alle due vittorie conquistate quest'anno, Nicolas Lapierre, André Negrão, Matthieu Vaxiviere e Alpine diventano vice-campioni del mondo di Endurance nel 2022. Questa prestazione conclude un'avventura eccezionale durata due anni, che ha gettato le basi per un futuro promettente per Alpine nelle gare di endurance.

Già forte con due vittorie e altri due podi in questa stagione, l'Alpine Elf Endurance Team si è diretto in Bahrain pronto a conquistare sia il titolo mondiale piloti che quello costruttori nella classe Hypercar più importante.

 

Due mesi dopo il Fuji, il team e il trio formato da Nicolas Lapierre, André Negrão e Matthieu Vaxiviere sono tornati in pista giovedì a Sakhir. Il team ha aumentato il ritmo durante le tre sessioni di prove libere prima di passare il volante a Matthieu Vaxiviere nelle qualifiche. Il francese è stato il primo a lasciare i box all'imbrunire e ha fatto due tentativi con due set di pneumatici per conquistare il quinto posto in classifica.

 

Sabato, Nicolas Lapierre si è sistemato nell'abitacolo dell'Alpine A480 per la partenza delle 8 Ore del Bahrain. Nel caldo soffocante, il francese ha preso il via in modo frenetico, passando in testa alla Peugeot N°94 prima di effettuare un sorpasso sulla Toyota N°7 poche curve dopo. Anche se è scivolato al quarto posto dopo l'intervento della safety car, Nicolas Lapierre ha mantenuto il contatto con i leader fino a quando Matthieu Vaxiviere ha preso il comando. Dopo una lotta con la Peugeot N°94, ha passato il testimone ad André Negrão, che ha definitivamente sancito l'accordo.

 

Mentre la luce si affievoliva gradualmente sul Bahrain International Circuit, Nicolas Lapierre ha sfruttato gli sforzi dei suoi partner per salire sul podio provvisorio prima di dare il cambio a Matthieu Vaxiviere per consolidare il terzo posto. Alla ricerca della minima opportunità strategica durante una gara a corto di neutralizzazione, l'equipaggio ha continuato a lavorare diligentemente fino alla bandiera a scacchi, aiutato in questa missione dall'esecuzione impeccabile dei meccanici del team.

 

L'Alpine A480 n. 36 ha tagliato il traguardo al terzo posto, conquistando il suo quinto podio dell'anno. Con questa prestazione, Nicolas Lapierre, André Negrão e Matthieu Vaxiviere si sono classificati secondi nel Campionato Mondiale di Endurance, così come Alpine nella classifica costruttori.

 

Questo risultato conclude anche il primo capitolo del ritorno di Alpine ai vertici dello sport. Dal suo debutto nel 2021, l'A480 ha ottenuto due pole, due vittorie e undici podi in dodici partenze. Questo record straordinario è evidenziato da un terzo posto nella 24 ore di Le Mans del 2021, oltre a due vittorie nella 1000 Miglia di Sebring e nella 6 ore di Monza durante questa eccezionale campagna 2022.

 

Spinto dalla determinazione dei suoi piloti e dall'eccellenza operativa dei suoi ingegneri e meccanici, che gli hanno permesso di battere i pronostici in diverse occasioni, l'Alpine Elf Endurance Team ha raccolto la sfida della classe regina e ha gettato le basi per un impegno a lungo termine nell'élite.

Alpine si congratula con Toyota Gazoo Racing per il suo quarto doppio titolo consecutivo nel Campionato Mondiale di Endurance FIA e guarda ora al futuro. L'anno prossimo, il marchio con la freccia A e Signatech parteciperanno al FIA WEC per una stagione di transizione nella categoria LMP2, dove hanno già conquistato due titoli mondiali e tre vittorie alla 24 Ore di Le Mans. Questa collaborazione segnerà il decimo anniversario del ritorno di Alpine alle gare di endurance, contemporaneamente allo sviluppo da parte dei team della Alpine LMDh, che si unirà ai numerosi costruttori schierati in Hypercar nel 2024.

 

Nicola Lapierre

«Abbiamo cercato di lottare il più possibile, ma ci è mancato quel qualcosa in più per passare in vantaggio. I nostri avversari sono stati più forti e hanno meritato questo titolo. È un po' frustrante, ma possiamo farcela. Voglio salutare tutta la squadra, che è migliorata enormemente negli ultimi due anni. Questo era il nostro obiettivo principale e ora siamo pronti a voltare pagina per iniziare una nuova sfida che si preannuncia altrettanto entusiasmante.»

 

André Negrao

«Vorrei congratularmi con tutti i membri della squadra: i miei compagni, gli ingegneri, i meccanici e i nostri partner. Abbiamo avuto una grande stagione, a partire dalle splendide vittorie di Sebring e Monza, ma anche i podi di Spa, Fuji e infine Bahrain questo fine settimana. È stato fantastico poter competere con rivali così agguerriti fino all'ultima gara. È arrivato il momento di dire addio all'A480, una grande macchina da cui abbiamo imparato molto negli ultimi due anni. Sono davvero orgoglioso e felice di aver preso parte a questa grande avventura.»

 

Matteo Vaxivière

«È stata una stagione davvero positiva nel complesso. Abbiamo fatto progressi, come sottolineano le nostre prime due vittorie combattute quest'anno. Abbiamo cercato di resistere facendo ciò che sapevamo fare meglio e siamo stati presenti quando necessario. Anche la nostra affidabilità è stata impeccabile da quando abbiamo concluso le nostre dodici gare con l'A480 nel 2021 e nel 2022. Possiamo quindi essere orgogliosi del nostro lavoro e dei nostri progressi per questa seconda stagione nella categoria regina!»

 

Philippe Sinault, Team Principal Alpine Elf Endurance Team

«La logica è stata rispettata anche se possiamo rammaricarci del fatto che non ci sia stata la lotta che tutti speravamo. Ci siamo subito resi conto che ci saremmo trovati in difficoltà nel conflitto. Abbiamo cercato di gestirci al meglio e sia i piloti che il team sono stati ancora una volta impeccabili. Dobbiamo assaporare questo momento. Non abbiamo diritto di rimanere delusi al termine di questa splendida stagione segnata da due vittorie, cinque podi, un record di affidabilità e l'assenza di errori da parte nostra. Questa avventura di due anni ha creato una dinamica virtuosa attorno al nostro progetto e questo fa presagire fantastiche prospettive per noi con il pieno coinvolgimento del marchio Alpine. Tutto questo non fa che rafforzare il nostro desiderio per le nostre sfide future!»

Articoli consigliati

Alpenglow, la nuova concept car di Alpine
Articolo17.10.2022
Alpenglow, la nuova concept car di Alpine
Alpine ha appena presentato Alpenglow, la sua nuova concept car che simboleggia il futuro del marchio, in termini di des…
Pierre Gasly si unisce del team Alpine F1 nel 2023
Articolo17.10.2022
Pierre Gasly si unisce del team Alpine F1 nel 2023
Il Team BWT Alpine F1 è lieto di annunciare l'arrivo di Pierre Gasly al fianco di Esteban Ocon dalla stagione 2023 del C…
Esteban 4°, Fernando 7° alla gara del Giappone
Articolo17.10.2022
Esteban 4°, Fernando 7° alla gara del Giappone
Il team BWT Alpine F1, ha segnato 18 punti oggi nel Gran Premio del Giappone. Esteban Ocon è arrivato quarto e Fernando …
La A110 R, la più radicale di tutte le Alpine
Articolo14.10.2022
La A110 R, la più radicale di tutte le Alpine
Il marchio Alpine ha appena presentato la A110 R, una nuova espressione radicale della sua coupé sportiva A110!

Scopri i nostri centri RRG alpini

  • Centre Alpine
  • Centre Alpine
  • Centre Alpine
  • Centre Alpine
  • Centre Alpine